– AVVISO – Questo Blog è ora su: www.ninodifrancesco.it

mi sono spostato

http://www.ninodifrancesco.it/

 

Annunci

Sesso che osSesso! (solo per uomini)

Eri piccolo, ti iniziavano a piacere le prime ragazzine. Gli ormoni impazziti dentro, la prima barba, i primi peli ed il tuo corpo all’improvviso si faceva forte e pulsante. Conoscevi il sesso, e da allora non hai smesso di… ..mangiare … Continua a leggere

Chi mena per primo mena due volte?

20131220-061618.jpg

Un tipo ieri mi dice ”dove festeggi il natale?’
ed io ”non ho motivi per festeggiare il natale.”
”Non festeggi il natale?!? Che vita vuota che hai..”

Davanti a banali prese di posizioni, giudizi gratuiti, tematiche quali politica e religione, ti sorrido e lascio parlare da solo, tanto è la ragione che vai cercando! Ecco lampante la riflessione chiara e potente..

..le guerre, i litigi, il male nel mondo, quante stronzate!

Ci scontriamo perché siamo schiavi della modalità io vinco, tu perdi, o viceversa. Attacca o fuggi, ‘chi mena per primo mena due volte!’.

Onnipotenti detentori della verità, combattiamo le ns inutili guerre. Per portare la gente verso la realtà, la ns realtà.

Vaffanculo a queste cazzate!
Vaffanculo all’intolleranza!
Vaffanculo allo stupido orgoglio che ci porta a credere ‘o sei con me o contro di me!’

Il problema di fondo è sempre la comunicazione, quella profonda intendo. Il voler ascoltare l’altro e capire il perché delle sue scelte, senza criticarlo o prendere delle posizioni.

La diversità tra di noi dovrebbe ampliare le ns scelte. Sforziamoci di capire che siamo diversi, esperienze diverse, ambienti diversi, neurologie diverse, convinzioni diverse, credo, cultura, religione o colore della pelle diversi.

La realtà oggettiva non esiste, esistono solo infinite esperienza soggettive che si intrecciano tra di loro!

Mi hai chiesto perché non ho motivi per festeggiare il natale? No! Perché non avevi la minima voglia di capire chi sono io, ma solo la volontà di affermare chi sei tu!

Ecco, per queste feste, sforziamoci di chiedere, capire gli altri, perché quando lo facciamo come per magia anche loro capiranno noi.

Tolleranza, l’unica speranza in questo mondo dove ognuno pensa alla propria ‘panza’! (pancia nel mio dialetto)

Tanti auguri a prescindere se festeggi o meno, se hai l’albero o il presepe, se te ne sbatti delle feste o se ogni anno a natale ritorni ad essere bambino. N

Chi mena per primo mena due volte???

I Comandamenti del bravo Corridore

i comandamenti del corridore runners

Non avrai mai una scusa tanto importante per non correre

Onora le scarpe con cui sudi e fatichi

Spegni la voce che ti dice ”non ce la faccio più”

Ricorda che, una volta allacciate, quelle cazzo di scarpette magiche andranno da sole!

Dedicato a tutti quelli che, come me, rincorrono le strade. N

Nati per Vincere – nello sport come nella vita

20131219-055212.jpg

Torno da una lunghissima corsa, con un freddo pungente, stanchissimo da ieri con lombari e articolazioni doloranti: tutte le condizioni per scegliere che dovevo continuare a dormire!

Questo mi porta a riflettere sul vincere o perdere, sport o divano, ricchezza o povertà..

Ogni volta che ti alleni, a prescindere dallo sport che fai, ci sono due fasi che fanno la differenza tra l’essere sportivi o il non esserlo, tra il vincere o il perdere.

– La Prima Fase è la Scelta – Ovvero, il momento preciso in cui scegli di fare sport, scegli di combattere, scegli di vincere.

Quello che ti dici fa sempre la differenza. Puoi illuderti e affermare timidamente ”domani, magari, se ho tempo.. provo ad allenarmi..” oppure ”proverò a vincere, ad avere successo, a raggiungere quel risultato”.

No! Come dice il maestro Yoda in Guerre Stellari ‘non esiste provare, esiste fare o non fare!’.

Riformula quindi la tua scelta e afferma in modo perentorio ”Farò, Sarò, Combatterò, Riuscirò!”. Non darti la possibilità di perdere, mai.

– La Seconda Fase è la Conferma –
Ovvero il momento preciso in cui confermi a te stesso di lottare, resistere, superare e non mollare!

Arrivi sempre ad un punto, quando ti metti in azione, che la tua testa, ricevuti dei segnali di stanchezza, affaticamento o dolore dal corpo, ti urla nelle orecchie ”fermati, basta sei stanco, dolorante, torna nella tua zona di confort!”. In quel momento fai la differenza che fa la differenza confermando a te stesso che sei più forte delle sfide che affronti!

Conferma sempre che sei un Cazzuto a prescindere se sei agonista o dilettante, imprenditore o dipendente, giovane o anziano!

La vera sfida è superare le proprie stupide convinzioni limitanti su chi siamo o pensiamo di essere. Su quello che ci precludiamo perché ‘fuori dalla ns portata’, su tutti i cazzo di limiti che ci mettiamo davanti e gabbie dalle quali non riusciamo più ad uscire!

Conferma il tuo essere ed il tuo potere, io dico sempre che se qualcosa l’ha fatta già qualcuno posso farla anch’ io, almeno nello stesso modo, se non meglio!

Basta ora a raccontarci le cazzate, siamo nati per vincere! N

Se anche tu credi che siamo nati per vincere, commenta e condividi questo mio pensiero!

Chi si accontenta gode, meno!

20131218-061239.jpg

Anche oggi mi sveglio prestissimo e mi chiedo:
”Sto vivendo la mia vita? Sono libero di scegliere?? Sono io a scegliere???’ Mi sto mica adattando ad una esistenza che non mi appartiene????”

Ti è mai capitato di farti queste domande?

Vivi nel posto che hai scelto di vivere o sei nel posto in cui ti sei ritrovato ad invecchiare?
Fai il lavoro che avresti voluto fare o fai l’unico che pensavi di essere in grado di poter svolgere?
Sei con la persona che hai scelto o quella che ti sei accontentato di avere?

Se ti sei fatto qualcuna di queste domande allora, è tempo di muovere il culo massificato e cercare le risposte..

Chi si accontenta gode, meno!
Il libero arbitrio spesso è solo illusione.

Ci sono poi eventi che, chiaramente, ti svegliano dall’ipnosi della vita precisa e regolare, del lavoro ‘sicuro’, della ‘brava’ persona al tuo fianco che non ami più, del concorso che hai fatto solo per assecondare qualcuno o le tue stesse insicurezze!

La vita è scarsa, per quante cazzo di cose puoi avere le tue 24ore sono le stesse che ho io e chiunque altro al mondo!
Puoi accontentarti e aspettare di invecchiarti e poi, un giorno, rompere le palle a tutti sui tuoi pietosi rimpianti!

Piangi ora, se proprio devi piangere, ma riprenditi la tua cazzo di unica vita che hai a disposizione!

Accontentati solo per poi ambire.

E tu, stai vivendo la tua vita o aspetti un lutto e qualche disastro per farti le giuste domande???

Condividi questo post –
solo se ti impegni a godere più del massimo, che sei in grado di godere! N

Oroscopo Multimediale dell’anno – quello vero. (valido per tutti i segni ma V.M. 21 anni)

oroscopo dell'anno

La crisi ha cercato di demoralizzarti ma se stai leggendo questo cazzo di oroscopo su facebook o su qualche altra Community significa, quantomeno, che hai un fottuto pc o meglio ancora un Mac o, un maledettissimo smartphone.

Per questo motivo, anche se magari non te ne accorgi e ti stai continuamente lamentando, sei Stramaledettamente fortunato perché hai anche la possibilità di essere connesso alle rete, stare sui Social, cazzeggiare e poterti fare anche gli ‘affari’ degli altri!.

In amore grandi prospettive, basta che ti iscrivi in qualche portale di dating e rompi le palle a tutte quelle che sono iscritte.

Per gli affari qualche difficoltà, se continui a stare tutto il tempo davanti quello schermo luminoso e menartela che ci sta poco lavoro!

La salute va e viene, l’attrezzo che hai acquistato su media shopping ha fatto la muffa, dovresti alzare il culo e muoverti, la palestra è una delle opzioni.

Di amici ne hai proprio tanti, di quei tanti però, sarebbe anche ora che inizi a conoscerne qualcuno.

La tua cultura personale è aumentata notevolmente, hai avuto molti like, tante condivisioni, ma ora smettila di farti gli autoscatti e postare le cazzate!

Se prendi atto di tutto questo allora le tue feste saranno le più belle che hai mai passato!

Tanti auguri dal tuo oroscopo Multimediale dell’anno!

note dell’autore – Scusami tanto per le parolacce ma..
Cazzo, l’oroscopo è una cosa seria 🙂 N

Fallo, ma dentro la tazza!

fallo ma dentro la tazza

Vado in un bar fronte l’ospedale in cui mi devo ricoverare,
per rimettere a posto il mio povero polso deteriorato dallo sport.

Nell’atto pratico di liberarmi di liquidi in eccesso, mi vedo questa bellissima scritta nella foto.

Mi sono ammazzato dalle risate ed ho ripensato a quello che dice sempre il mio (fine) padre a qualcuno quando fa una stronzata:

”Adesso hai proprio pisciato (cagato) fuori la tazza del cesso!”